Nell’aggiornamento di Dicembre 2018 avevamo parlato del “Radiograf” e dell’opportunità di lavorare in Danimarca ( https://www.tsrmlavoro.com/lavoro-estero/il-radiograf-lavorare-in-danimarca/2018/ ) oggi ci occuperemo della Francia!

A differenza del piano formativo italiano in Francia esistono due diversi diplomi che permettono di svolgere la professione di “Manipulateur d’electroradiologie medicale”:
1) Diploma di Stato di “Manipulateur d’Electroradiologie Medicale” rilasciato dal Ministero della Salute, della Famiglia e Disabilità, dopo gli studi in istituti di formazione situati in genere in Centri Ospedalieri Nazionali
2) Diploma Superiore di “Tecnico in Imaging medico e Radioterapia” rilasciato dal Ministero della Pubblica Istruzione

Nonostante il titolo differente, ambedue i diplomi equivalgono al permesso legale e normativo di praticare la professione di “manipulateur d’electroradiologie medicale”; richiedono diploma di maturità e tre anni di formazione teorica completata dal praticantato interdisciplinare (assistenza clinica, diagnostica per immagini, medicina nucleare, radioterapia).

L’associazione di riferimento è l’AFPPE (Association Francaise du Personnel Paramedical d’Electroradiologie), e si rivolge a tutti i “Manipulateur” sia pubblici che privati, rappresenta e promuove la professione di “Manipulateur”, la sua pratica e l’etica. E’ in stretto e costante contatto con l’ufficio del Ministero della Salute, la Direzione Generale della Sanità (DGS), il Dipartimento di Ospedali (DHOS) e tutti i rappresentanti di imaging medico e radioterapia (SFR, FNMR, SRH, CERF).

Ad oggi l’AFPPE conta più di 3000 membri, ed è rappresentato a livello europeo essendo affiliato con l’ISRRT (International Society of Radiograhers & Radiological Technologist)

Retribuzione

In media, un “Manipulateur d’electroradiologie medicale” guadagna 1510 netti/mese ad inizio carriera e 2550 € a fine carriera.

Procedura per il riconoscimento in Francia

Il primo passo per ottenere il riconoscimento è rivolgersi al centro ENIC-NARIC FRANCE.

L’ENIC-NARIC è il centro francese d’informazione sul riconoscimento accademico e professionale delle qualifiche: concede i certificati per le lauree d’struzione e di formazione ottenuti all’estero, si informa circa le modalità di esercizio di una professione regolamentata. Fornisce dei certificati, non delle equivalenze, infatti in Francia, non esiste un principio di equivalenza giuridica tra una laurea o titolo di studio conseguito all’estero e un diploma o certificato rilasciato dal Ministero della Pubblica Istruzione.

Il centro ENIC-NARIC fornisce una lista delle professioni regolamentate, tra le quali risulta appunto, la professione di “Manipulateur d’electroradiologie medicale”. I cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo della Confederazione svizzera con un diploma ottenuto in uno di questi Stati, (che consente l’esercizio della professione medica “Manipulateur d’electroradiologie medicale”) deve contattare il seguente ufficio : Direction regionale jeunesse, sports et cohesion sociale (DRJSC). Il portale del DRJSC ( www.drjscs.gouv.fr ) presenta una cartina della Francia suddivisa in regioni che ci permette di entrare nel sito web dell’ufficio della Regione d’interesse.

Per svolgere la nostra professione è necessario ottenere una licenza rilasciata dal Prefetto regionale dopo aver presentato la documentazione ad una commissione regionale. Il Prefetto (previa consultazione con la Commissione regionale), può decidere di:

1) consentire di lavorare in Francia
2) rifiutare l’autorizzazione ad operare in Francia, se non si soddisfano i requisiti normativi, o se l’esame delle qualifiche professionali evidenzia notevoli differenze per l’accesso alla professione e la sua pratica in Francia
3) sottoporre misure compensative (prova scritta, o orale, o di tirocinio per un periodo massimo di un anno)

La richiesta di autorizzazione deve essere depositata presso la “Direction regionale jeunesse, sports et cohesion sociale” della regione in cui si desidera lavorare.

Documentazione da produrre

La documentazione deve contenere: domanda di autorizzazione ad esercitare in Francia, una dichiarazione giurata e i documenti richiesti.

Elenco dei documenti da allegare alla domanda:
1) modulo compilato
2) fotocopia leggibile di un documento di identità valido alla data di presentazione della domanda
3) copia del titolo di formazione per l’esercizio della professione nel paese ospitante
4) eventuali copie di diplomi, certificati o titoli di formazione complementare
5)
elementi utili a dimostrare la formazione continua, l’esperienza e le competenze nella pratica professionale in uno Stato membro o in uno Stato terzo
6)
una dichiarazione da parte dell’autorità competente dello Stato membro, risalente a meno di un anno, che conferma l’assenza di sanzioni
7)
copia dell’attestato del titolo di studio, specificando il livello di formazione, anno per anno, e il dettaglio del numero di ore dei corsi seguiti e il contenuto e la durata dei corsi convalidati.

I punti in grassetto devono essere scritti in lingua francese o tradotti da un
traduttore giurato (o di un tribunale francese o autorizzato a comparire davanti alle autorità giudiziarie o amministrative di uno Stato membro dell’Unione europea). La domanda deve essere inviata con una raccomandata con ricevuta di ritorno, in duplice esemplare, alla “Direction regionale de la jeunesse, des sports et de la cohesion sociale” della Regione di interesse.


Il “Manipulateur d’electroradiologie medicale”: lavorare in Francia